La deportazione

         Cap.2 "La vita del lager"       

II  Il lavoro forzato     

 I nazisti sfruttavano il lavoro del deportato per produrre materiale bellico (V1, V2, aerei) da utilizzare contro il suo stesso Paese. Dunque, anche l'umiliazione di dover contribuire alla guerra!

Heinrich Luebke - Ingegnere costruttore di Eau (Kommando del K.L. Buchenwald)

 

 

Il K.L. Mauthausen e la sua terribile cava di pietra.

Debilitati nel fisico, tormentati dalla fame e da ogni genere di malattia, come ulteriore tortura dovevano trainare un rullo di enormi dimensioni e peso. Lo scopo era quello di limitare la resistenza dell'individuo.

Cliccando sull'immagine si aprirÓ un nuova finestra con la stessa immagine ingrandita